L’estate in cucina

In estate il nostro modo di cucinare deve cambiare per far si che il corpo si adatti al caldo godendone tutti i benefici.

I cereali sono degli alimenti equilibrati per tutte le stagioni, solo che in estate devono essere presentati prevalentemente sotto forma di insalate. Questa preparazione offre i vantaggi di essere energetica e rinfrescante nello stesso momento, non appesantisce la digestione, nutre in modo equilibrato non ingrassa e disintossica. Potete cambiare gli ingredienti a piacere utilizzando vari cereali come il riso, il miglio, il cus-cus, il kamut ecc. aggiungendo le varie verdure in funzione di quello che offre la stagione nel momento. Anche se queste ricette si presentano un poco laboriose, non sono difficili da realizzare e il risultato è sempre ottimo.

Più le giornate si fanno calde, più bisogna aumentare la percentuale delle verdure rispetto ad altri cibi. Vanno eliminate le cotture stufate, quelle lunghe e al forno, per dare la preferenza alle cotture veloci (al vapore, scottate, saltate senza coperchio) con pochissimo sale perché il sale riscalda e per questa ragione in estate va limitato al massimo e non va mai usato crudo.

Abbiamo detto che l’estate richiede cotture brevi, anzi brevissime, si usano fiamme alte, il cibo viene fatto saltare velocemente senza lasciarlo riposare sul fondo. Fatto saltare dalla padella al piatto in pochissimi minuti. Ovviamente l’estate è la stagione del crudo. Più fuoco c’è di fuori, meno usiamone nella preparazione dei nostri pasti. Il cibo crudo sarà la predominante. Le insalatone saranno il miglior pasto delle ore più calde, ma attenzione insalatone di verdure, oppure di verdure e frutta, non inseriamo prodotti animali perché andremo a vanificare i grandi vantaggi di questo pasto. Un pasto di verdure fresche ci farà stare bene in equilibrio anche nelle ore focose della giornata.

È altresì importante evitare i cibi animali troppo proteici, troppo calorici, gli eccitanti, i cibi troppo cotti, manipolati e gli zuccheri aggiunti. In altre parole potrai scegliere dei cibi freschi, non trattati, consumati crudi o poco cotti, con poco o niente condimenti. Per aromatizzare si possono utilizzare le erbe aromatiche, il limone, l’aglio, la cipolla, il prezzemolo, il sedano lo zenzero ecc.

Altri alimenti che ci faranno stare in equilibrio godendo il meglio di questa stagione sono i cereali e i legumi preparati sotto forma di insalate, o in “piatti freddi” a temperatura ambiente.
Lenticchie, piselli, ceci, combinati con cereali e con verdure crude possono essere sapientemente presentati in mille modi sempre appetibili e soddisfacenti.
Anche la frutta estiva ha la sua importanza. Sarà un piacevolissimo intermezzo, che porta allegria con i suoi colori brillanti, ci regala vitamine, sali minerali e soddisfa il sapore dolce.
Scegliamo quella di stagione maturata al sole nella nostra zona. Il modo migliore per inserire la frutta nella dieta è consumarla nella prima parte della giornata come colazione o pranzo. Si possono fare delle meravigliose insalatone con verdure e frutta.

Eccone un esempio:

lattuga, ravanelli, cetrioli, cavolo cappuccio, albicocche, melone; condita con shoyu, succo di limone, misticanza di erbe e fiori (la troverai nei negozi specializzati) olio di lino (biologico spremuto a freddo e tenuto in frigorifero);
iceberg (insalata di ghiaccio) o altra insalata, prezzemolo, basilico, ravanelli, cetrioli, carote, cipolla rossa di Tropea, arancio con tutta la buccia, cocomero; condita con olive, aceto di umeboschi, aceto balsamico, olio extravergine d’oliva (biologico spremuto a freddo).
Arrendersi alla natura scegliendo quello che essa ci offre ci farà essere in equilibrio e mantenere la salute psicofisica.